Blog

METIES: 4 edizione per il Master sull’edilizia sostenibile

L’edilizia sostenibile è al centro del dibattito per una serie di motivi evidenti e lo sarà sempre di più nel futuro. L’idea stessa del superbonus per le ristrutturazioni edilizie in chiave green testimoniano l’interesse della politica in tal senso in risposta ad una precisa richiesta non solo dei cittadini ma, principalmente, del pianeta.

Unisom ha da tempo fatto propria questa considerazione ed il fatto che siamo alla quarta edizione del METIES, il nostro Master sui progettazione e uso di materiali innovativi nell’edilizia sostenibile lo dimostra chiaramente.

L’obiettivo specifico del master è di formare giovani in grado di orientare le scelte aziendali nell’utilizzo delle più innovative tecniche di sviluppo di un prodotto. La versatilità delle figure professionali dei giovani specializzati sarà tale da consentire il loro inserimento nel mondo del lavoro in ampi settori dalla progettazione alla commercializzazione.

Il progetto per la formazione di “esperto” in grado di progettare, gestire e valutare le problematiche che concorrono alla realizzazione di edifici sostenibili rappresenta un programma di alto profilo culturale e tecnico che intende formare professionisti destinati a ricoprire ruoli di primaria importanza nel campo della libera e pubblica professione.

Si intende fare acquisire ai corsisti elevate competenze nella progettazione di sistemi di climatizzazione ibridi, analisi dei flussi energetici, impiego di materiali e tecniche innovative, impiego di materiali rinnovabili e riciclabili, retrofitting, micro generazione diffusa, certificazione energetica, ecc.. in maniera tale da consentire il loro inserimento nel mondo del lavoro in ampi settori dalla progettazione alla commercializzazione.

A tale scopo il Master si gioverà del contributo di professionisti e/o studiosi di prestigio, oltre ad utilizzare docenti di comprovata esperienza scientifica dell’Università di Palermo e di altri Atenei. Tale contributo potrà svolgersi sia nella forma di corsi disciplinari regolari, con svolgimento frontale o di laboratorio, sia con convegni, seminari, conferenze, presentazione analitica di prodotti e rassegne.

Le attività formative, per quanto attiene alle parti d’aula, saranno articolate in più moduli, compreso quello di ingresso, suddivisi in due semestri. Le attività relative al primo semestre riguardano principalmente moduli di omogeneizzazione e di base. Le attività relative al secondo semestre riguardano prevalentemente insegnamenti di tipo caratterizzante.

Gli argomenti disciplinari

Attività formative di omogeneizzazione: modulo di ingresso di introduzione per l’omogeneizzazione dei saperi di base relativi alle problematiche connesse con la tecnologia dei materiali e la tecnologia dell’architettura.

Attività formative di base: durante la quale saranno approfonditi, nell’ambito del risparmio energetico, i settori relativi alla fisica tecnica, alla fluidodinamica, alla chimica applicata, alla normativa europea, nazionale e locale, ala produzione industriale, alla domotica e cablaggio dei tubi;

Attività formative caratterizzanti: questa terza parte sarà dedicata alla formazione di competenze specifiche nel campo della valutazione dell’LCA, impianti di climatizzazione con sistemi attivi e passivi per il risparmio energetico, certificazione energetica, impiego di software di fluidodinamica per la valutazione dei flussi termici indoor.

Al termine del corso verrà rilasciato, previa valutazione del profitto e dissertazione finale, un titolo accademico secondo le norme vigenti recante l’intestazione del Master conseguito.

Il programma formativo

Il Master si articola in moduli che includono lezioni frontali, seminari, incontri di studio, convegni, visite aziendali, stage per un totale di 60 CFU, pari a 1500 ore di attività così suddivise:

  • Lezioni frontali e studio individuale: 950 ore (38 CFU)
  • Stage/Tirocinio 400 ore (16 CFU)
  • Work Experience: 50 ore (2 CFU)
  • Prova finale / Tesi 100 ore (4 CFU)

Sbocchi occupazionali

Il master intende formare figure professionali di alto livello in grado di progettare, gestire e valutare le problematiche che concorrono alla realizzazione di edifici sostenibili. Ciò ha assunto, negli ultimi anni, particolare rilevanza coinvolgendo, sempre più, nuove figure professionali in grado di risolvere i complessi problemi per l’ottenimento di un sempre maggiore risparmio energetico e riduzione di emissione di CO2. L’opportunità di questo master sorge da un mercato del lavoro che richiede sempre più figure con un’ampia conoscenza nell’ambito della certificazione energetica, per la valutazione dell’LCA, atta a realizzare edifici Low Carbon. Un simile obbiettivo coinvolge differenti aspetti quali la progettazione di sistemi di climatizzazione ibridi, analisi dei flussi energetici, impiego di materiali e tecniche innovative, impiego di materiali rinnovabili e riciclabili, retrofitting, micro generazione diffusa, certificazione energetica, ecc..

Responsabili del master

Direzione: Unisom
Coordinatore didattico: Prof. Antonino Valenza
Responsabile scientifico: Prof.ssa Simona Colajanni